PhotoActivity Forum
PhotoActivity Forum
Home | Profilo | Registrati | Topics attivi | Membri | Ricerca | FAQ | Informativa sui Cookies
Username:
Password:
Salva la Password
Hai dimenticato la tua Password?

 Tutti i Forums
 PhotoActivity
 Forum di PhotoActivity
 Colorimetro Spider Print
 Nuovo Topic  Rispondi al Topic
 Visualizza per la stampa
Autore Topic Precedente Topic Prossimo Topic  

AlbertoR
Junior Member

Italy
23 Posts

Postato - 14/04/2021 :  21:42:58  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Salve a tutti.

Non sono riuscito a trovare molte opinioni relative al colorimetro in oggetto.
Io ne sono entrato in possesso di recente grazie ad una fortunata (chissà?) asta su ebay e vorrei approfondire le possibilità che offre (se ne offre ). Che cosa se ne dice?

Fino ad ora ho fatto giusto un paio di profili usando il software in dotazione: non avendo avuto precedentemente il colorimetro devo dire che le stampe mi sembrano finalmente già buone con poco sforzo. Quindi fin qui mi ritengo già soddisfatto...

Tuttavia ho notato che il BN soffre ancora di imprecisioni e sfortunatamente il programma della Datacolor non mi sembra permettere il miglioramento progressivo del profilo. Cioè il massimo che si può fare è stampare ondate di toppe e massimizzare la risoluzione nello spazio colore, ma nel BN questo non è nemmeno permesso, ovvero il numero di toppe attorno alla diagonale neutra sono sempre le stesse anche con i profili di massima qualità.

Qualcuno è a conoscienza di tecniche accessibili con questo strumento per andare oltre?

Vi ringrazio.

AlbertoR
Junior Member

Italy
23 Posts

Postato -  19/04/2021 :  15:50:58  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Vedo che questo dispositivo si conferma poco diffuso ...
Allora riporto io qualche informazione in più.

Il programma di calibrazione della Datacolor purtroppo non lascia molte possibilità: o si crea un profilo da una scansione definita da loro, o niente, non si possono nemmeno ottenere i valori colorimetrici dati dal colorimetro. Quest'ultima opzione mi sarebbe sembrata sfruttabile per usare altri programmi che generano profili (sto pensando ad Argyll).

Per fortuna però ho trovato dentro la sua cartella di installazione i file dove memorizza i risultati delle scansioni (io li trovo qui C:\Users\<nome-utente>\AppData\Local\Datacolor\SpyderPRINT\Data\Print, uso Windows10). Si tratta di file tipo .xml quindi non possono essere usati direttamente negli altri programmi, ma in fondo possono essere convertiti facilmente.

Ora sto fantasticando se Argyll sia in grado di creare un target con le toppe disposte esattamente come il programma Datacolor, in questa maniera si può usare il programma originale per scandire il target fornito da Argyll, dopo di che convertire la scansione ed inserirla nel flusso previsto da Argyll.

Io di Argyll non so niente, ne ho solo visitato il sito, quindi chiedo a voi... Posso generare un target (coi colori che voglio, ovviamente) della forma e disposizione che si vede nelle immagini che vi collego più sotto?
https://www.digitalblackandwhite.co.uk/wp-content/uploads/2018/05/datacolor-spyderprint.jpg

Ogni foglio contiene 225 toppe disposte in 15 righe per 15 colonne, la separazione tra una toppa e l'altra è bianca, quando le toppe sono scure e nera quando le toppe sono chiare.

Vi ringrazio

Go to Top of Page

AlbertoM
Moderatore

Italy
4684 Posts

Postato -  19/04/2021 :  19:08:29  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di AlbertoM  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Ciao,
con Argyll puoi creare un tiff con printtarg, usando l'opzione -b inserisce i separatori bianchi e neri in automatico.


Però per usare printtarg devi prima aver creato un file .ti1 e per farlo in genere si usa targen

Magari puoi usare targen per creare un file ti1 con il numero di patches che ti interessa, e poi puoi modificare i valori RGB manualmente se vuoi mettere dei colori particolari.

AlbertoM
Go to Top of Page

andreavax
Junior Member

42 Posts

Postato -  19/04/2021 :  23:02:26  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Ciao,
mi dispiace dirti che lo Spyder Print non è supportato da Argyll.

Andrea
Go to Top of Page

andreavax
Junior Member

42 Posts

Postato -  19/04/2021 :  23:04:40  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Di seguiro il link alla documentazione di Argyll

http://www.argyllcms.com/doc/ArgyllDoc.html

Andrea
Go to Top of Page

AlbertoR
Junior Member

Italy
23 Posts

Postato -  20/04/2021 :  12:06:56  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Citazione:
AlbertoM ha scritto:

con Argyll puoi creare un tiff con printtarg, usando l'opzione -b inserisce i separatori bianchi e neri in automatico.


Però per usare printtarg devi prima aver creato un file .ti1 e per farlo in genere si usa targen

Magari puoi usare targen per creare un file ti1 con il numero di patches che ti interessa, e poi puoi modificare i valori RGB manualmente se vuoi mettere dei colori particolari.



Ti ringrazio, è quello che speravo. I passaggi che hai specificato sono quelli che mi ero immaginato leggendo lo schema di funzionamento di Argyll.

Intanto inizierò usando una GUI, anche se non mi spaventa troppo creare delle query, viceversa mi preoccupa il tempo che occorre per capire quello che si sta facendo... Cercherò di non abusare della vostra pazienza, ma a suo tempo penso che mi toccherà chiedere aiuto al forum

Già che ci sono, mi daresti un abbozzo di comando per generare una tavola con 225 o 120 toppe attorno all'asse neutra?

Citazione:
andreavax ha scritto:

Ciao,
mi dispiace dirti che lo Spyder Print non è supportato da Argyll.

Andrea



Sì, avevo notato questa triste cosa e forse non mi sono espresso chiaramente più sopra.
Il programma di Spyderprint genera dei file xml dove sono registrate le letture fatte per la calibrazione. Il mio intento è quello di sfruttare quei file per riuscire a fare le calibrazioni che mi servono con Argyll.

Qui c'è lo schema di funzionamento del pacchetto "Argyll":
http://www.argyllcms.com/doc/ArgyllFlow.jpg

Con Targen e Printtarg dovrei creare delle tavole equivalenti a quelle usate dal programma Datacolor, ma coi colori che voglio io. In questa maniera avrò le letture fatte dallo SpyderPrint dentro i file .xml che menzionavo sopra.

A questo punto inserisco le letture tramite txt2ti3 e riprendo il flusso previsto. Devo solo convertire quelle letture in un file txt sensato per argyll.

Nel mio caso specifico sono interessato a migliorare la stampa in BN, quindi vorrei fare delle tavole con toni vicini all'asse del neutro e se possibile perfezionare il profilo in più passaggi.

Se avrò successo credo sarà un risultato interessante perché lo Spyderprint lo si trova a prezzi più bassi del colormunki.

Ringrazio tutti
Go to Top of Page

AlbertoM
Moderatore

Italy
4684 Posts

Postato -  20/04/2021 :  18:14:27  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di AlbertoM  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Puoi provare a partire con questi comandi:

targen -v -d3 -e1 -f225 target

printtarg -v -t300 -ii1 -r -b -a1 -p 200x200 target

Ti viene creato un tiff con 225 patches, 15x15, poi dovrai inserire i valori RGB personalizzati nel file target.ti1 (la scala è da 0 a 100)
Poi credo che dovrai anche specchiare l'immagine in verticale, perchè argyll ti fa leggere in modo opposto rispetto al software di XRite, il software dello Spyder purtroppo non lo conosco...

AlbertoM
Go to Top of Page

andreavax
Junior Member

42 Posts

Postato -  20/04/2021 :  19:25:28  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Citazione:
Postato da AlbertoR


Sì, avevo notato questa triste cosa e forse non mi sono espresso chiaramente più sopra.
Il programma di Spyderprint genera dei file xml dove sono registrate le letture fatte per la calibrazione. Il mio intento è quello di sfruttare quei file per riuscire a fare le calibrazioni che mi servono con Argyll.

Qui c'è lo schema di funzionamento del pacchetto "Argyll":
http://www.argyllcms.com/doc/ArgyllFlow.jpg

Con Targen e Printtarg dovrei creare delle tavole equivalenti a quelle usate dal programma Datacolor, ma coi colori che voglio io. In questa maniera avrò le letture fatte dallo SpyderPrint dentro i file .xml che menzionavo sopra.

A questo punto inserisco le letture tramite txt2ti3 e riprendo il flusso previsto. Devo solo convertire quelle letture in un file txt sensato per argyll.

Nel mio caso specifico sono interessato a migliorare la stampa in BN, quindi vorrei fare delle tavole con toni vicini all'asse del neutro e se possibile perfezionare il profilo in più passaggi.

Se avrò successo credo sarà un risultato interessante perché lo Spyderprint lo si trova a prezzi più bassi del colormunki.

Ringrazio tutti



Ciao, perdonami, avevo frainteso :-(

Certo che hai di fronte a te un bel lavoraccio.

Buon lavoro

Andrea
Go to Top of Page
  Topic Precedente Topic Prossimo Topic  
 Nuovo Topic  Rispondi al Topic
 Visualizza per la stampa
Vai a:
PhotoActivity Forum © 2005-2020 PhotoActivity Torna all'inizio della pagina