PhotoActivity Forum
PhotoActivity Forum
Home | Profilo | Registrati | Topics attivi | Membri | Ricerca | FAQ | Informativa sui Cookies
Username:
Password:
Salva la Password
Hai dimenticato la tua Password?

 Tutti i Forums
 PhotoActivity
 Forum di PhotoActivity
 dominanti in stampa
 Nuovo Topic  Rispondi al Topic
 Visualizza per la stampa
Autore Topic Precedente Topic Prossimo Topic  

giofoto
New Member

Italy
10 Posts

Postato - 07/06/2018 :  08:55:40  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Dominanti

Gradirei una spiegazione per due problemi che incontro.
Premetto che io stampo quasi soltanto B/W, la mia stampante è una Epson Stylus PRO 3800, uso Photoshop cc installato su un MacBook Pro con sistema operativo El Capitan; il monitor è un Eizo FlexscanL997, calibrato con i1Display Pro. Al momento non ho ancora un profilo carta fatto appositamente per il mio sistema carta-stampante, per cui al momento faccio qualche prova.

1) Ho provato a fare due provini stampando in B/W un paesaggio urbano su carta Epson Premium Semigloss Photo Paper e su carta PermajetFBDistinction320. In entrambi i casi ho usato la stampa pilotata da Photoshop e ho usato i profili forniti dai produttori (nel caso della epson il profilo è già contenuto nei driver della stampante). In entrambi i casi ho usato il soft-proofing e ho notato una certa differenza tra l’originale e la copia; tuttavia entrambi (originale e copia) erano in B/W. Purtroppo nell’immagine ottenuta è presente una dominante ciano-verdastra.
Ne ho dedotto che non sono i profili a dare la dominante, ma la stampante stessa. Mi chiedo se non sia il caso di disinstallare la stampante e poi reinstallarla.

2) In una seconda prova ho fatto due stampe, sempre in B/W, la prima usando il sistema ABW e la seconda usando il sistema Quadtone Rip con un profilo di una carta simile a quella usata da me (la Epson Premium Semigloss Photo Paper). Ebbene, la stampa con ABW presenta la dominante di cui al punto 1), mentre la stampa con QTR, pur non essendo un B/W perfetto, sembra accettabile. Sembra quindi che il QTR riesca a correggere il difetto della stampante, mentre il sistema ABW, che non usa profili, lascia che la stampante presenti la dominante di cui sopra.

3) A parte le spiegazioni che certamente mi verranno date, quello che più mi preme sapere è se, una volta che io abbia fatto fare per la mia carta preferita un buon profilo da Photoactivity, mi si ripresenterà la dominante.

Grazie infinite in anticipo



AlbertoM
Moderatore

Italy
4669 Posts

Postato -  07/06/2018 :  09:48:54  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di AlbertoM  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Ciao,
la colpa delle dominanti può essere solo del profilo ICC, non della stampante

Quello che può succedere è che lasciando le cartucce immobili per molto tempo si formi del deposito di pigmento dentro alle cartucce e questo provoca una dominante variabile nel tempo.
Quando si installa una cartuccia nuova bisogna sempre agitarla bene, e poi minimo una volta ogni 15gg (o prima di accendere la stampante) bisogna scuoterle tutte: nel tuo caso ti conviene agitare tutta la stampante.

In questo modo la tonalità sarà più costante, anche se non ti posso dire che un profilo duri per sempre... Quando comincerai a cambiare delle cartucce il profilo perderà via via di precisione

AlbertoM
Go to Top of Page

giofoto
New Member

Italy
10 Posts

Postato -  07/06/2018 :  16:51:43  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Ciao Alberto, grazie per la pronta e illuminante risposta. Non sapevo che occorresse scuotere periodicamente le cartucce (il manuale della stampante non ne parla). Vorrei capire meglio cosa intendi con agitare tutta la stampante: pesa circa 20 Kg. ed è piuttosto difficile da meneggiare. Inoltre, vorrei sapere se, oltre alle cartucce, la stampante può avere depositi di inchiostro in altri punti. Io credevo che l'inchiostro andassse direttamente dalla cartuccia alla carta, e che la stampante desse solo gli "ordini" alle varie cartucce.
Grazie ancora per le tue dotte spiegazioni.


Giovanni Russo
Go to Top of Page

AlbertoM
Moderatore

Italy
4669 Posts

Postato -  07/06/2018 :  17:49:56  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di AlbertoM  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
La devi sollevare da davanti e scuoterla un po' su e giù, io facevo così, anzichè estrarre le cartucce una a una

Dietro alle cartucce ci sono i tubicini che portano l'ink alla testina, lì non si fa deposito, però una volta che le hai agitate devi far fuoriuscire tutto l'ink dentro ai tubicini lanciando qualche pulizia o stampando qualche foto

AlbertoM
Go to Top of Page

giofoto
New Member

Italy
10 Posts

Postato -  07/06/2018 :  19:14:50  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Grazie di nuovo

Giovanni Russo
Go to Top of Page

Benedetto
Advanced Member

Italy
431 Posts

Postato -  08/06/2018 :  09:28:42  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Benedetto  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
A titolo informativo, le stampanti Canon hanno, nelle cartucce, delle palette che agitano l'inchiostro prima di stampare

http://benedettomacca.zenfolio.com/
https://www.facebook.com/benedetto.macca/photos_albums
Go to Top of Page

giofoto
New Member

Italy
10 Posts

Postato -  08/06/2018 :  09:40:17  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Grazie per l'informazione. Ne terro' conto se dovessi cambiare stampante.


Giovanni Russo
Go to Top of Page

Lorenzo
Senior Member

Italy
223 Posts

Postato -  13/06/2018 :  11:28:00  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Lorenzo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Mi intrometto in questa discussione perché credo di aver trovato una (la mia) soluzione al problema della linearizzazione dell'ABW di Epson. Mi riallaccio al thred di qualche tempo fa in cui Alberto, pazientemente, scriveva di spostare il cursore sulla Ruota dei colori fino a trovare le coordinate giuste per una neutralizzazione (linearizzazione) dell'ABW.
Tramite le curve .ATF di Adobe, il file Excel di Black&White Mastery, i 21-step di QTR e Photoshop, la linearizzazione diventa molto semplice e veloce. Ed efficace.

Giofoto: se QTR ti dà risultati buoni, usa quello con la sua linearizzazione. ABW di Epson è predisposto per la perfetta (secondo Epson, ovvio) linearità con carte Epson (quelle di cui è preinstallato il profilo). L'ABW con altre carte deve essere linearizzato, in quanto di per sé è realmente un piccolo RIP e non necessita di profilo ICC.

Ciao
Go to Top of Page

giofoto
New Member

Italy
10 Posts

Postato -  14/06/2018 :  11:15:43  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Ciao Lorenzo,
intanto grazie per la risposta. Ringrazio anche Alberto per la sua pazienza, ma io sono nuovo e faccio domande a cui lui ha già risposto in precedenza. Chiedo scusa anche per questo.
Passando alla parte tecnica, non conosco le curve .ATF di Adobe né il file Excel di Black&White Mastery; i 21-step di QTR e Photoshop li conosco, ma non saprei come usare il tutto. Sarebbe troppo complicato per te spiegarmi qualcosa di più? Sono molto curioso e le cose nuove mi appassionano.
Quanto a QTR, al momento ottengo risultati migliori che con ABW, ma vorrei imparare anche ABW. Inoltre QTR fornisce solo alcuni profili, e non mi risulta che li aggiornino, per cui con carte diverse dalle poche che Roy Harrington ha messo, devi usarne uno tra quelli forniti, simile alla carta che vuoi usare.
Grazie per tutto
Giofoto

Giovanni Russo
Go to Top of Page

Lorenzo
Senior Member

Italy
223 Posts

Postato -  15/06/2018 :  09:11:14  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Lorenzo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Per la pazienza di Alberto mi riferivo a un altro thread :)

Linearizzare con QTR è molto semplice. Cambia o può cambiare il modo dipendentemente se usi Mac o Windows come SO, però si tratta di fare il tutto solo con QTR e uno spettrofotometro (che ti occorre anche e soprattutto con l'ABW).
In pratica devi trovare, fra i profili forniti con QTR, una carta che sia più simile possibile alla tua fra quelle elencate.
Quindi: se usi Mac, usa TextEdit e cancella la riga in fondo LINEARIZE="....". Se usi Pc, apri Curve Creation, vai nella maschera LINEARIZE e premi il tasto delete.
Salva con nome quella curva (sarà il profilo per stampare, quindi inserirei il nome della carta nel nome del file e il tipo di inchiostro nero usato).
Scegli quella curva e apri i 21 step TIFF (sempre con QTR).
Stampa i 21 step e eventualmente lascia asciugare anche per una notte intera (dipende da che carta usi).
A stampa asciugata, leggi le patches. Ora qui entra in gioco l'operatività dello spettrofotometro. Per questo tipo di lettura io uso lo SpyderPrint e il suo programma che mi permette di esportare un file di testo con le letture dei valori L*a*b*. Quando hai finito, quel file di testo lo prendi e lo riversi direttamente nel modulo LINEARIZE di QTR (nella folder dei file per spettrofotometro). Ovviamente: se usi il ColorMunki, dovrai usare il suo file, l'i1 il suo file, ecc.., oppure usi ColorPort e ti crei il file.
Il modulo Linearize ti restituirà un file i cui valori finali LINEARIZE="..." andranno copiati e incollati (via TextEdit) sul file con nome nuovo che hai creato all'inizio, oppure, via PC, nella maschera Linearize nei campi che saranno stati svuotati precedentemente (in Windows apri Curve Creation e trovi la maschera citata).

Per l'ABW mi ci vuole più tempo (non è facile spiegare a parole, mie, per giunta ;) ).
Go to Top of Page

Lorenzo
Senior Member

Italy
223 Posts

Postato -  19/06/2018 :  23:05:24  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Lorenzo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Provo a descrivere le operazioni per l'ABW... Prima di tutto, occorre sapere che i files .ATF sono funzioni di tasferimento (Adobe Tranfer Function). Questo tipo di file (che in realtà sono curve a 13 punti) possono essere create e caricate in prestampa e servono a correggere le inchiostrazioni per il metodo a due tonalità. Quindi occorre accedere al Duotone (dopo aver effettuato le elaborazioni del caso ed essere passati in grayscale).
Ovviamente per primo stampo i 21-steps di qtr escludendo i profili ICC e attivando l'ABW. Da questo è escluso il seppia in quanto trattandosi di colore mi affido al profilo ICC.
La particolarità della curva ATF è che proponel'inserimento di valori di correzione dell'inchiostrazione (nell'asse orizzontale starebbe la luminosità, nell'asse verticale l'inchiostrazione).
Inserendo nel file Excel (https://www.bwmastery.com/qtr-correction-curve-tool/) i valori letti dal nostro spettrofotometro (o anche densitometro), questo foglio di calcolo proporrà la curva di linearizzazione, i cui valori andranno poi inseriti nella curva ATF (che poi possiamo salvare). E, usando tipo CS2 o 3 per stampare possiamo caricare la stessa curva dalla maschera di stampa...

Ciao
Go to Top of Page

giofoto
New Member

Italy
10 Posts

Postato -  20/06/2018 :  16:21:56  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Grazie Lorenzo per le tue spiegazioni. Rispondo in ritardo perchè ho dovuto interrompere l'hobby fotografico per ragioni di famiglia. Le tua spiegazione dei procedimenti per ottenere profili ICC passa attraverso l'uso di uno spettrofotometro, il cui prezzo, oltre 300 euro, è opportuno per chi fa parecchi profili con carte diverse. Io adesso penso di farmi fare da Alberto i profili che mi servono al momento(due, tre), per cui non vale la pena di imbarcarsi in una avventura di persona. Certo, se dovesse diventare un hobby di per se stesso, cosa che non escludo data la mia già citata curiosità, le cose cambierebbero. Grazie comunque per la tua disponibilità, e complimenti per la tua competenza.


Giovanni Russo
Go to Top of Page

Cesco81
Average Member

117 Posts

Postato -  18/05/2020 :  16:13:34  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Cesco81  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Non si dovrebbe avere una chart da caricare sull'i1profiler in modo che ci sia la corrispondenza tra letture fatte e chart originaria? Altrimenti il qtr-linearize si trova una serie di valori lab senza indicazioni.

Citazione:
Postato da Lorenzo

Per la pazienza di Alberto mi riferivo a un altro thread :)

Linearizzare con QTR è molto semplice. Cambia o può cambiare il modo dipendentemente se usi Mac o Windows come SO, però si tratta di fare il tutto solo con QTR e uno spettrofotometro (che ti occorre anche e soprattutto con l'ABW).
In pratica devi trovare, fra i profili forniti con QTR, una carta che sia più simile possibile alla tua fra quelle elencate.
Quindi: se usi Mac, usa TextEdit e cancella la riga in fondo LINEARIZE="....". Se usi Pc, apri Curve Creation, vai nella maschera LINEARIZE e premi il tasto delete.
Salva con nome quella curva (sarà il profilo per stampare, quindi inserirei il nome della carta nel nome del file e il tipo di inchiostro nero usato).
Scegli quella curva e apri i 21 step TIFF (sempre con QTR).
Stampa i 21 step e eventualmente lascia asciugare anche per una notte intera (dipende da che carta usi).
A stampa asciugata, leggi le patches. Ora qui entra in gioco l'operatività dello spettrofotometro. Per questo tipo di lettura io uso lo SpyderPrint e il suo programma che mi permette di esportare un file di testo con le letture dei valori L*a*b*. Quando hai finito, quel file di testo lo prendi e lo riversi direttamente nel modulo LINEARIZE di QTR (nella folder dei file per spettrofotometro). Ovviamente: se usi il ColorMunki, dovrai usare il suo file, l'i1 il suo file, ecc.., oppure usi ColorPort e ti crei il file.
Il modulo Linearize ti restituirà un file i cui valori finali LINEARIZE="..." andranno copiati e incollati (via TextEdit) sul file con nome nuovo che hai creato all'inizio, oppure, via PC, nella maschera Linearize nei campi che saranno stati svuotati precedentemente (in Windows apri Curve Creation e trovi la maschera citata).

Per l'ABW mi ci vuole più tempo (non è facile spiegare a parole, mie, per giunta ;) ).


Go to Top of Page

Lorenzo
Senior Member

Italy
223 Posts

Postato -  19/05/2020 :  13:14:37  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Lorenzo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Citazione:
Postato da Cesco81

Non si dovrebbe avere una chart da caricare sull'i1profiler in modo che ci sia la corrispondenza tra letture fatte e chart originaria? Altrimenti il qtr-linearize si trova una serie di valori lab senza indicazioni.



No, perché alla fine il sw dello spettrofotometro ti deve restituire un file di testo, per cui devi fare letture spot. Alcuni software di spettro sono compatibili con QTR, fornendo il file .txt che vuole QTR. Credo tu possa usare anche e ancora il vecchio Profile Maker (in versione demo comunque dovrebbe ancora avere la funzionalità descritta).
Go to Top of Page
  Topic Precedente Topic Prossimo Topic  
 Nuovo Topic  Rispondi al Topic
 Visualizza per la stampa
Vai a:
PhotoActivity Forum © 2005-2020 PhotoActivity Torna all'inizio della pagina