PhotoActivity Forum
PhotoActivity Forum
Home | Profilo | Registrati | Topics attivi | Membri | Ricerca | FAQ | Informativa sui Cookies
Username:
Password:
Salva la Password
Hai dimenticato la tua Password?

 Tutti i Forums
 PhotoActivity
 Forum di PhotoActivity
 Stitching che fa disperare (PTGui)
 Nuovo Topic  Rispondi al Topic
 Visualizza per la stampa
Autore Topic Precedente Topic Prossimo Topic  

mxa
Advanced Member

Germany
515 Posts

Postato - 31/03/2010 :  18:05:13  Mostra il Profilo  Visita la Homepage di mxa  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Vi scrivo disperato dopo due (dicasi DUE) interi giorni di lavoro in cui non sono riuscito a cavare un ragno dal buco. Uso PTGui da tre anni e ho fatto stitching anche grossini, tipo un miliardo di pixel e piu', pero' una cosa cosi' non mi era mai successa ... aiuto!

Si tratta di mettere insieme una matrice di 3x3 immagini di un visore appeso ad un muro. Il muro e' a piombo, il cavalletto pure, il sensore della macchina fotografica parallelo al visore attaccato al muro, insomma immaginate che tutte le cosine siano state fatte a regola d'arte. Uso un obiettivo 100mm macro su una Canon 1DsMkII perche' distorce molto poco (ho comunque usato altri obiettivi con gli stessi, penosi, risultati).

Il risultato e', INVARIABILMENTE, questo qui sotto.



Non c'e' verso di ottenere i quattro lati del visore (1) DRITTI, (2) VERTICALI, (3) SENZA GRADINI

Incidentalmente ho provato con una matrice 2x2, stesso problema: gradini, deformazioni dei lati e cosi' via. Ho provato con la stessa matrice 2x2 e il software di stitching dentro a Photoshop CS3 ... risultato PERFETTO. Purtroppo il 3x3 non funziona neppure nello stitching dentro a Photoshop, altrimenti avrei buttato a mare PTGui.

Dato che il mio PTGui era vecchio di circa 18 mesi ho pure comprato pochi giorni fa l'ultimissima versione ... niente da fare. Ho provato a giocare con i control points con linee verticali, linee orizzontali ... niente di niente: i gradini rimangono, le deformazioni rimangono, la mancanza di linee dritte rimane.

Non so che pesci pigliare a questo punto e l'unica soluzione che avrei, una foto del visore in GF 8x10, per vari motivi non e' praticabile: DEVO riuscire a far funzionare PTGui e lo stitching digitale.

Datemi qualche consiglio per favore perche' sono molto

Marco
-------------------------
www.infraredphoto.eu
www.resonantlink.com

ziouga
Senior Member

Italy
222 Posts

Postato -  31/03/2010 :  20:28:37  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di ziouga  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Hai fatto tanti stitching ma forse tutti da un unico punto di vista (panoramiche immersive).

In questo caso invece c'è un mosaico in cui il sensore invece di ruotare si sposta parallelamente alla parete... quindi, una volta trovati i controlpoints devi ottimizzare in un modo un po' diverso dal solito: entrano in scena i valori di shift.

Purtroppo non so aiutarti direttamente (inoltre parto domattina e non avrò tempo e modo di seguire il thread) ma ti suggerisco due link che forse ti possono tornare utili:

http://www.ptgui.com/support.html#2_20

http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=84840

Ti segnalo anche un tutorial sullo stitching dei murales, è per Hugin ma il concetto è lo stesso:
http://www.dojoe.net/tutorials/linear-pano/


Se avessi tempo di direi di inviarmi le foto, ma non ci sono fino a domenica...

ciao
Alessandro
Go to Top of Page

AlbertoM
Moderatore

Italy
4683 Posts

Postato -  31/03/2010 :  20:34:24  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di AlbertoM  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Non ho capito, ma hai ruotato sul punto nodale?

AlbertoM
Go to Top of Page

Enrico
Moderatore

Italy
2010 Posts

Postato -  31/03/2010 :  21:40:24  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Enrico  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Alla domanda di Alberto aggiungo:
hai mantenuto la stessa messa a fuoco?

Comunque sia questo stitch non è affatto banale, perchè all'esterno dalla slide i control points sono difficili da posizionare, sia in automatico che in manuale...

Ciao
Enrico
Go to Top of Page

mxa
Advanced Member

Germany
515 Posts

Postato -  01/04/2010 :  11:10:59  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di mxa  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Alessandro, Alberto, Enrico: grazie! Rispondo a tutti insieme.

Alessandro ha centrato la situazione. Il sensore nella macchina si sposta parallelamente al muro dove e' appeso il visore. Uso un Manfrottone con un braccio orizzontale dove faccio scorrere il sistema testa+camera. Ovviamente tutto e' in bolla, gli estremi del braccio orizzontale sono alla stessa distanza dal muro, il braccio e' in bolla, etc etc etc. Posso garantire che il sensore e' effettivamente parallelo NELLA STESSA MANIERA al muro in tutte e nove le immagini? Al meglio delle mie misure si, ma le mie misure sono rozze (bolle e metro, tutto li) e il muro puo' essere sbirolo.

Alberto: non ruoto la macchina, la faccio proprio scivolare parallelamente al muro. Enrico: fuoco manuale e sto attento a non toccare l'obiettivo, quindi la messa fuoco dovrebbe essere costante nell'arco delle nove foto.

Ho notato questa mattina che non ci sono control points da nessuna parte sulla cornice, sono tutti interni. Quindi ho disegnato con il pennarello tutta una serie di puntini sulle cornicette dei quattro lati del visore: adesso immagini adiacenti sono collegate anche da 10-16 control points che giacciono su uno dei quattro lati della cornice. Il risultato e' decisamente migliorato ma il difetto rimane.

Un altro dato: senza i segnetti con il pennarello PTGui iniziava il calcolo con la lente a 100mm come da EXIF, ma finiva il calcolo con la focale a 293mm (perche' mai?????). Dopo aver messo i puntini con il pennarello finisce con la focale a 133mm.

Alessandro: adesso vado a leggermi i due link che mi hai segnalato, grazie ancora.

Vi tengo informato ...



Marco
-------------------------
www.infraredphoto.eu
www.resonantlink.com
Go to Top of Page

andre_
Advanced Member

Denmark
2054 Posts

Postato -  01/04/2010 :  12:21:51  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di andre_  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Marco, ma con un sistema come quello che descrivi, ed un ottimo obbiettivo come quello che usi....
Cosa succede facendo "alla vecchia maniera"?

Per vecchia maniera intendo incollando le foto come liveli in Ps senza usare altro software per sticciare le immagini.

In alternativa....
Provare a sticciarle a due a due, e poi incollare le risultanti.

Io con scansioni di pellicole e Photoshop 6 ho unito un bel po' di foto, senza software di stitching, blender ed altre amenitá.
Con i Micro Nikkor, le stampe non erano affatto male.
a_

www.andre-photo.org
Go to Top of Page

AlbertoM
Moderatore

Italy
4683 Posts

Postato -  01/04/2010 :  12:40:06  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di AlbertoM  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Non sono io l'esperto di PTGui, però posso dirti che l'elaborazione delle immagini da unire è diversa a seconda di come scatti

Se ruoti sul punto nodale, PTgui deforma le immagini in modo da far tornare i punti di giunzione quasi perfettamente, poi nei punti più difficoltosi interviene il blender a mascherare gli intoppi

Se tu sposti la fotocamera dal punto nodale, intanto cambi la prospettiva, per cui non c'è nessuna deformazione dell'imamgine che ti possa far tornare "matematicamente" i punti di giunzione, e poi comunque dovresti "dire" a PTgui quello che stai facendo (non so se sia possibile)

Nel tuo caso, visto che il soggetto è piatto, non hai i problemi di cambio di prospettiva (se il sensore rimane perfettamente parallelo al visore), e come dice Andrea, in questo caso puoi semplicemente attaccare le foto con Photoshop, senza distorcerle, rinunciando ai benefici del blender

Ciao

AlbertoM
Go to Top of Page

digeiset
Senior Member

Italy
244 Posts

Postato -  01/04/2010 :  14:29:11  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
ho fotografato tre anni fa un quadro di 7 metri in una galleria con la macchina in verticale ed un 50 mm (su aps-c), ho traslato macchina e cavalletto diverse volte parallelamente al quadro, non mi ricordo se cinque o sei, scorrendo su dei riferimenti che erano dei nastri adesivi in carta da carrozziere attaccato per terra come se fosse un binario dove far scorrere le gambe del treppide, misurata la distanza quadro nastro in terra con un metro in metallo da carpentiere, fuoco fisso esposizione problematica perchè ogni volta dovevo spostare le luci.
alla fine di questo incubo ho usato photoshop cs2 con phoomerge.
risultato ottimo, un particolare non coincideva ma il grafico lo ha ripreso in pochi minuti.
Go to Top of Page

Maestrale
Advanced Member

Italy
947 Posts

Postato -  01/04/2010 :  15:47:39  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Maestrale  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe

Ho trovato un paio di link interessanti che potrebbero forse risultare utili al tuo scopo Marco, ma non ho il tempo materiale per leggerli con cura:

Flat stitch con PTGui

Flat stitch con Hugin

Buone sperimentazioni...

Claudio
Go to Top of Page

andre_
Advanced Member

Denmark
2054 Posts

Postato -  01/04/2010 :  16:40:05  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di andre_  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Citazione:
Postato da Maestrale


Ho trovato un paio di link interessanti che potrebbero forse risultare utili al tuo scopo Marco, ma non ho il tempo materiale per leggerli con cura:

Flat stitch con PTGui

Flat stitch con Hugin

Buone sperimentazioni...

Claudio




Ai link di Claudio, aggiongo quest'altro, sempre sul sito di Hugin:
http://hugin.sourceforge.net/tutorials/architectural/en.shtml
C'é un riferimento ad una interessante feature di Hugin, che e quella di poter imporre delle linee come verticali o orizzontali, che potrebbe risolvere il problema dei bordi.
Senza control points ai lati, quindi, ma con l'indicazione di quali sono le linee, direttamente.

Credo che anche PTGui abbia questa possibilitá, ma non ho abbastanza esperienza con quel software (per gli stitching che faccio uso Hugin).
a_

www.andre-photo.org
Go to Top of Page

Enrico
Moderatore

Italy
2010 Posts

Postato -  02/04/2010 :  12:00:16  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di Enrico  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Non userei mai PTgui per questo tipo di lavoro, perchè PTgui presuppone sempre e comunque il posizionamento della fotocamera su testa panoramica (rotazione sul punto nodale).

Il walk-around proposto nel link non mi pare esente da problemi, perchè ad esempio non si tiene conto delle distorsioni introdotte dalle ottiche. Si dovrebbe ottimizzare anche per "b", ma non so se poi l'optimizer riesce a ottimizzare correttamente.

PhotoMerge ha invece una specifica modalità per questo tipo di lavori, e credo che fornisca ottimi risultati con pochi click.

Ciao
Enrico
Go to Top of Page

mxa
Advanced Member

Germany
515 Posts

Postato -  05/04/2010 :  18:22:30  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di mxa  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Ho provato tutti i vostri suggerimenti, ed in effetti c'e' stato qualche miglioramento, ma non al punto da rendere lo stitching affidabile. In ultima analisi credo che Enrico veda giusto, PTGui non e' stato pensato per questo genere di lavori. (Incidentalmente, avevo anche risurretto il mio vecchip Panavue che ha una modalita' "mosaic' che sembra fatta apposta per il mio problema ma non ha funzionato neppure quella.)

A questo va aggiunto in tutta sincerita' che i perfetti allineamenti e il tutto in bolla si sono rivelati in pratica meno 'perfetti' di quello che pensavo. Il visore ha una deformazione torsionale (!!!) pronunciata, il pavimento pende da un lato e non fa un angolo di 90 gradi con il muro, il quale ha un andamento ad 'S' quando lo si va a misurare con grande cura.

Ho risolto il problema con abbondanti nastri adesivi piazzati sul pavimento (grazie anche di questa idea!), una generale pulizia nelle misure e nell'esecuzione delle foto ma senza impazzire come facevo prima e tantissimo olio di gomito seduto davanti a PTGUI muovendo le immagini nei due assi e ruotandole se necessario in modo da eliminare i gradini. Piccole imperfezioni che cosi' si sono create sono state eliminate sempre manualmente con vari timbri cloni e gommine in photoshop.

Morale: avevo allocato un pomeriggio per questo lavoro, ci ho messo quasi otto giorni. Adesso sono indietro di sette giorni su tutto il resto ma almeno me lo sono tolto di torno.

Grazie ancora a tutti!


Marco
-------------------------
www.infraredphoto.eu
www.resonantlink.com
Go to Top of Page

digeiset
Senior Member

Italy
244 Posts

Postato -  06/04/2010 :  09:08:03  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
ho perfezionato questa tecnica mettendo un filo a piombo sotto la cremagliera del treppiede,e incollando il nastro a quella distanza dal soggetto, ho così più riferimenti.
in ogni caso devo sempre ricorrere a piccoli aggiustamenti in fotoritocco.
ciao.
Go to Top of Page

poalpina
Advanced Member

Italy
560 Posts

Postato -  24/02/2017 :  16:52:46  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di poalpina  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Riesumare un vecchissimo post è una operazione inconsueta, e forse
non interessa più a nessuno, o avete già risolto la cosa,
comunque:

il tema del post era più o meno "come usare ptgui per assemblare più foto scattate
senza ruotare attorno al punto nodale ma muovendo la fotocamera
parallelamente al soggetto"
(o viceversa, come capita a me, muovendo il soggetto parallellamente alla fotocamera)

Alberto allora diceva:
Citazione:
Nel tuo caso, visto che il soggetto è piatto, non hai i problemi di cambio di prospettiva (se il sensore rimane perfettamente parallelo al soggetto), poi comunque dovresti "dire" a PTgui quello che stai facendo (non so se sia possibile)


Io dovevo riprodurre una stampa d'epoca con grande dettaglio.

Copiando da un'ideoa e da un lavoro che avevo visto fare a Marco Stucchi,
mi sono messo in queste condizioni



ho scattato spostando la stampa secondo quella griglia che vedete sul pavimento
mentre la fotocamera restava ferma

poi ho settato così Ptgui



e la cosa funziona. Questo è il risultato

http://www.geo360.it/zoom_stampa.html

sensore Fullframe obiettivo 50mm macro

ciao ciao



M.Teo
Go to Top of Page

runtu
Advanced Member

Italy
1643 Posts

Postato -  24/02/2017 :  17:13:41  Mostra il Profilo  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Grazie per la preziosa condivisione

carlo rondinelli
http://flickr.com/photos/carlorondinelli
Go to Top of Page

AlbertoM
Moderatore

Italy
4683 Posts

Postato -  24/02/2017 :  18:29:14  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di AlbertoM  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Grazie Matteo,
forse all'epoca non c'era l'opzione ViewPoint in Ptgui, non so

Comunque vorrei correggermi perchè quello che ho detto non è corretto:
"Se tu sposti la fotocamera dal punto nodale, intanto cambi la prospettiva, per cui non c'è nessuna deformazione dell'immagine che ti possa far tornare "matematicamente" i punti di giunzione"

In realtà c'è un caso in cui puoi risolvere matematicamente il problema se scatti fuori dal punto nodale, e il caso è proprio quello di Matteo, cioè quando la parte di immagine "fuori punto nodale" è un piano

In genere l'opzione ViewPoint si usa per lo scatto al nadir preso fuori dal punto nodale, per "chiudere" la panoramica al di sotto della fotocamera
E tale opzione funziona perfettamente se in quella zona del pavimento non ci sono oggetti in rilievo (come gradini, seggiole, tavoli ecc)
Se ci sono oggetti in rilievo allora è vero quello che dicevo, cioè non esiste soluzione matematica al problema

Nel caso di Matteo la parte fuori punto nodale è tutta l'immersiva, che però è perfettamente piana, quindi l'opzione ViewPoint funziona perfettamente se ci sono abbastanza control point ben distribuiti

Matteo, hai dovuto aggiungere control point o quelli trovati automaticamente da PTGUI erano sufficienti?

E grazie per la dritta!

AlbertoM
Go to Top of Page

poalpina
Advanced Member

Italy
560 Posts

Postato -  24/02/2017 :  19:14:32  Mostra il Profilo  Visita l'Homepage di poalpina  Rispondi comprendendo il testo originale fra righe
Citazione:
Matteo, hai dovuto aggiungere control point o quelli trovati automaticamente da PTGUI erano sufficienti?


Poichè prevedevo rogne in fase di stitching mi ero tenuto ampie zone di sovrapposizione, e la ricerca dei control point è andata subito a buon fine, comunque ne ho aggiunti alcuni per coprire tutte le aree, ma senza impostarli "a mano", usando invece la funzione "generate control points" dopo aver selezionato specifice aree che volevo arrichire di punti di controllo.

Nonostante Ptgui lavori bene nella ricerca dei control points però è costretto ad impostare
la focale attorno a valori diversi ripetto a quelli che trova negli exif (ovviamente imposta focali molto più lunghe (come se dovesse unire foto fatte da un teleobiettivo con piccoli angoli di campo compresi nello stitching) cosa compresibile.
Di conseguenza vengono selezionati angoli di campo strambi e ovviamente piccoli, perciò bisogna lavorare bene con la finestra panorama settings e con i comandi Numerical transform per "aggiustare" e riposizionare la stesa finale, inoltre il comando set optimum sitze della finestra create panorama da valori enormemente al di sotto di quelli ragionevoli,
che io mi sono RIcalcolato tenendo conto della risoluzione del sensore e della sovrapposizione scelta .

M.Teo
Go to Top of Page
  Topic Precedente Topic Prossimo Topic  
 Nuovo Topic  Rispondi al Topic
 Visualizza per la stampa
Vai a:
PhotoActivity Forum © 2005-2020 PhotoActivity Torna all'inizio della pagina